Articles in Category: Un Paese di eccellenze

 

Sempre l’ho pensato. A maggior ragione in un periodo di crisi come quello che sta vivendo l’Italia, l’Europa, il mondo intero. Momenti e situazioni dalle quali sembra impossibile riemergere, se non annientati.

In tanti l’hanno detto, scritto, ripetuto. Ma, forse, ricordarlo ogni tanto, fa bene allo spirito … e magari, in ultima analisi, anche all’economia.

Viviamo in un Paese fatto di eccellenze. Un Paese che, nei secoli, ha rappresentato un faro nelle scienze, nell’arte, nella cultura per tutto il mondo conosciuto.

Non solo grazie a quel genio che ancora oggi fa brillare i nostri cervelli all’estero.

Ma anche, e forse soprattutto, grazie a quel quid che fa la differenza. Quel valore aggiunto che rende l’operato di molta gente un capolavoro: il cuore.

Persone che fanno con passione il loro lavoro. Che mettono il cuore e l'entusiasmo in ogni piccola attività. Che non si fermano di fronte alle difficoltà, ai problemi. Che non si lamentano. Che sanno fermamente che, prima o poi, il risultato arriverà. E sarà ancora più bello di quanto preventivato. Che fanno tutto questo in silenzio.

Potrebbe sembrare scontato, forse addirittura banale. Eppure è proprio questo a fare la differenza. Cuore e cervello, genio e passione: in una parola, eccellenza.

 

 

Quel propulsore che si chiama Emozione

on Domenica, 15 Novembre 2015. Posted in Un Paese di eccellenze

Che l’Italia sappia poco valorizzare ciò che fa di buono e bello, è un dato di fatto. Che nel nostro Paese via sia una diffusa incapacità (in molti casi, leggasi mancanza di volontà) di fare rete, è cosa nota. Il campanilismo regna sovrano, a tutti i livelli. Una spiegazione ci arriva dalla storia: secoli e secoli in grado di snocciolare tutta una nutrita serie di elementi inconfutabili. In primis, il fatto che la nazione italiana nasce dall’unione di popoli, culture, usi e tradizioni diverse tra loro, talvolta diametralmente opposti. Non c’è da stupirsi, dunque, se da questo crogiuolo di genti, anziché uno spirito unitario, spunta fuori la competizione. Spicca poi un'altra evidenza: il genio italico, quel quid che contraddistingue nel mondo il nostro Paese, ha sempre avuto bisogno di un propulsore che si chiama “emozione”. Una spinta interiore, insomma, che- se sommata a condizioni di urgenza- crea il miracolo.

Frecce  Tricolori

La crisi ci devasta? L'Italia può farcela

on Venerdì, 20 Settembre 2013. Posted in Un Paese di eccellenze

Tutto pare suggerire l'inesorabile caduta nel baratro. Eppure il nostro Paese, come sempre ha fatto nella storia, riserva molte sorprese

L’Italia può farcela. L’Italia ce la farà. Ma non ora. Forse quel metro prima del baratro non è ancora stato raggiunto. Quando questo avverrà, l’Italia guarderà giù, ci penserà un attimo, ma alla fine la spunterà. Come sempre è accaduto nella storia. Quando tutto nei secoli suggeriva la parola “fine”, l’Italia e gli Italiani dimostravano che non era così, che esisteva ancora un minimo margine per rialzarsi. Chiamalo genio italico, chiamalo come preferisci. L’Italia non solo restava in piedi, ma si risollevava alla grande. Con quel guizzo d’orgoglio che lampeggia negli occhi di chi, in fondo, sa quanto vale: ma vuoi per pigrizia, vuoi per timore, vuoi per mancanza d’abitudine, fatica a ricordarselo. Anche nei confronti della devastante crisi attuale l’Italia ce la farà. E ce la farà grazie a questo genio italico unito alle innegabili eccellenze che il nostro Paese racchiude in ogni suo angolo. 

Italia paesaggio